La foca monaca mediterranea - monachus monachus -, una delle specie più a rischio in Europa, vive nelle coste di Milos e nella vicina isola di Kimolos. Girando per queste isole potresti essere fortunato a vedere uno dei pochi esemplari ancora sopravvissuti.

La foca monaca è lunga circa 2,5 m e pesa circa 300 chili. Peli corti e lucenti le coprono la pelle, con tonalità nere o marroni sul dorso e colori più chiari sul lato inferiore. La riproduzione richiede 10 mesi e l'animale si nutre di una varietà di pesci, polpi e calamari. Per questo motivo, la foca è stata ed è ancora in competizione con i pescatori, che spesso causano la sua morte. Un'organizzazione, MOM, (vedi: mom.gr) ha un team efficiente per prevenire l'estinzione e sicuramente ha bisogno di aiuto. Vedi anche sul WEB il progetto UE “Natura 2000”.

L’associazione Amici degli Animali di Milos

L'associazione Milos Friends of the Animals è nata nel 1987. L'obiettivo principale di questo gruppo è aiutare gli animali randagi a Milos che sono in sofferenza. Sono di aiuto e consiglio ai proprietari di animali domestici, se richiesto. Mentre viene data molta importanza agli animali più “esotici” che abitano questa zona delle Cicladi, come delfini, foche monache, capre selvatiche e tartarughe marine, a questi animali di tutti i giorni non viene dato molto riconoscimento.

Milos Friends of the Animals è un'organizzazione senza scopo di lucro che si basa esclusivamente su donazioni e lavoro di volontariato. Gestiscono anche un programma di alimentazione invernale in alcune aree in cui rimangono colonie di gatti dopo che i turisti sono tornati a casa.

Alla fine del 2O17 sono stati presi in considerazione quasi 1200 gatti e cani, alcuni dei quali sono stati adottati e hanno ricevuto affidamento in Grecia e all'estero.

Il lavoro viene svolto in associazione con G.A.W.F. ΕΛΛΗΝΙΚΟ ΤΑΜΕΙΟ ΜΕΡΙΜΝΑΣ ΖΩΩΝ, un ente di beneficenza registrato in Grecia, numero 881216.

Per informazioni e donazioni: www.milos-friendsoftheanimals.com/